Immagini

Getto in opera di una volta a vela - fase 1DESCRIZIONE DELLA CASSAFORMA
Le casseforme vengono realizzate su disegno, in polistirolo espanso rivestito con una resina plastica. Gli accorgimenti studiati da Arbloc consentono il disarmo, il riutilizzo e la movimentazione delle casseforme.

 

Getto in opera di una volta a vela - fase 2MONTAGGIO
A seconda della dimensione, della forma e delle esigenze costruttive, le casseforme possono essere appoggiate su un piano di banchinaggio a uno o più livelli. Per evitare che il calcestruzzo si infiltri fra un elemento e l’altro viene messo un nastro adesivo sui giunti.

 

Getto in opera di una volta a vela - fase 3SIGILLATURA DEL PERIMETRO
Attorno al perimetro il margine di tolleranza tra la cassaforma e il muro viene sigillato con degli elementi a perdere in polistirolo.

 

Getto in opera di una volta a vela - fase 4DISARMO DEGLI ARCHI
Gli archi laterali della volta si disarmano stringendo verso il centro la cassaforma. Il vuoto centrale ad arco e le tavole in legno incollate alle base permettono di eseguire l’operazione anche con archi di grande dimensione.
Le tavole vengono avvicinate verso il vuoto centrale attorcigliando del filo di ferro. La forza necessaria per staccare può variare da 100 a 300 kg.

 

Getto in opera di una volta a vela - fase 5DISARMO DELLA VOLTA
Gli elementi della volta vengono disarmati utilizzando un crick idraulico. Viene esercitata una pressione costante sul pannello posto sulla parte frontale del cassero. La pressione necessaria ad effettuare il disarmo può variare da 100 a 500 kg per pezzo.

 

Getto in opera di una volta a vela - fase 6LAVORO FINITO

 

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato sulle nostre novità e scarica il nostro catalogo

Contatti

Richiedici un preventivo gratuito

Vai al form

Cataloghi

Sfoglia on-line i nostri cataloghi

Vedi tutti